Marchi - Riot Clothing

South Shields, Inghilterra del nord, anno 1894. E’ qui che John Barbour decide di creare una sua linea di abbigliamento che ha come scopo principale quello di riparare i marinai con capi totalmente impermeabili, dalle grandi tasche capienti che permettono di portarsi dietro e di conservare asciutti gli strumenti da lavoro. Da quel momento in poi di strada la sua azienda ne ha percorsa e parecchia, visto che dopo oltre 125 anni e cinque diverse generazioni Barbour è adesso nel mondo sinonimo dello stile Britannico, al punto di essere insignita da tre “royal warrant”, il massimo riconoscimento che i reali d’Inghilterra possono dare ai propri fornitori.

Ma la forza di Barbour è la sua trasversalità, la troviamo addosso ai nobili appunto, ma anche agli amanti delle corse, del country, ai personaggi dello spettacolo così come ai ragazzi che frequentano le gradinate degli stadi o i concerti rock. Il buon gusto e la modernità figlia della tradizione sono i capisaldi di questo brand che entra di diritto nell’olimpo dei migliori marchi casual.

Per noi Barbour occupa un posto di primaria importanza. Proponiamo una buona selezione di questi capi senza tempo, dalle camicie tipicamente quadrettate alle polo col tartan interno, per finire con gli iconici giubbotti che probabilmente chiunque abbia più di 30 anni avrà posseduto almeno una volta nella vita.

Chiunque sia appassionato di abbigliamento sportivo vintage non può non amare Fila e le sue produzioni tipicamente anni 70/80/90. L’azienda nata a Biella nel 1911 è nel mondo sinonimo di tennis, formando un’accoppiata vincente con lo svedese Bjorn Borg, leggenda di questo sport e vincitore di cinque Wimbledon consecutivi. La polo che porta il suo nome e il tracktop che utilizzava per scendere in campo sono tuttora due dei prodotti più amati e ricercati della collezione. Lo sportswear vintage ha sempre avuto una sua ottima cerchia di appassionati e molto del merito va proprio ad aziende Italiane come Fila e Sergio Tacchini, altro marchio storico disponibile nel nostro store.

Il successo di Fila non è circoscritto al solo in ambito sportivo, ma grazie al suo fascino senza tempo ha conquistato i cuori di migliaia di tifosi di calcio, clubber, rockers fino ad arrivare in tempi più recenti ai giovanissimi trapper e alle fashion victim che stanno facendo vivere a Fila una seconda giovinezza.

L’idea che sta alla base di Happy Socks, nata in Svezia nel 2008, è tanto semplice quanto geniale: trasformare un accessorio di uso quotidiano come il calzino in un prodotto di design. Nasce così questo marchio, divenuto oggi un vero e proprio caso commerciale. Happy socks è colorata, divertente, varia, di ottima qualità e attenta all’ambiente, un perfetto mix di successo. La sua collezione contiene modelli adatti a tutti, da quelli classici a rombi o a righe ad altri più variopinti e sgargianti. Diverse poi le collaborazioni, due su tutte quelle con Beatles e Snoop Dog.

Oggi, a poco più di dieci anni dalla fondazione Happy Socks è distribuita in oltre 90  Paesi e 10.000 boutique di abbigliamento d’alta moda.

Nata a Berlino nel vivace quartiere di Kreuzberg, l’anima di Iriedaily è espressamente urban e street. Col suo stile giovane, di qualità e rispettoso dell’ambiente ha attirato una comunità di appassionati molto affezionata. Iriedaily è diffusa anche nell’ambito degli sport da città come lo skate e l’mtb.

Il brand tedesco si fa apprezzare ancora di più per il suo impegno nel mondo del lavoro e verso l’ambiente. Un chiaro esempio è l’adesione al programma Fair Wear, volto a migliorare le condizioni lavorative degli operai nell’industria tessile.  Molto attenta all’ecosostenibilità dei propri capi, utilizza quanto più possibile cotoni organici. Un esempio di virtuosismo.

100% Britannico. questo è lo spirito di Luke. Il brand Inglese è caratterizzato da uno stile contemporaneo, ideale per andare in ufficio, in palestra o al pub per un drink con gli amici. Alla linea casual si aggiunge anche quella sport e qui ad ogni amante della cultura anglosassone brilleranno gli occhi, perchè Luke collabora con alcune squadre molto ammirate dai cultori del calcio d’oltremanica. E’ sponsor tecnico dell’Aston Villa, grande e affascinante squadra che ha scritto pagine importanti di storia del calcio, ma anche degli scozzesi dell’Hibernian, e qui chi ama Irvine Welsh e la sua Edimburgo non potrà rimanere indifferente. Ciliegina finale, Luke è fornitore del formalwear del Millwall, e pensiamo basti il nome per far battere il cuore agli appassionati. A tutte e tre le società Luke ha dedicato delle capsule apposite all’interno delle proprie collezioni.

Nascere nella città di Manchester ti da un bagaglio culturale che non tutti possono dire di avere. Nello sport e nella musica ci sono davvero pochi posti al mondo floridi come la città Mancuniana. Tre nomi a caso? Manchester united, Factory Records, Oasis, ma potremmo davvero parlare per ore di quanto la città abbia influenzato il mondo culturale e giovanile.

Forte di questo background Marshall Artist si distingue per una linea coraggiosa, dai colori audaci e dai tessuti ricercati, che unisce l’abbigliamento tecnico al mondo casual creando un mix dalla forte personalità. Noi la vediamo benissimo nel nostro reparto casual, di fianco a nomi storici come Barbour e Mastrum.

La storia di MASTRUM ha un nome e un cognome: MASSIMO OSTI.

Risale al 2008 la nascita di questo brand indipendente nato dall’incontro fra John Sharp e l’archivio Massimo Osti, curato da suo figlio Lorenzo. Ed è grazie all’eredità del grande stilista Bolognese (vi dicono nulla Stone Island e C.P. Company?) che MASTRUM ha potuto prendere vita. Le produzioni e i tessuti hanno un’impronta derivata dal mondo tattico militare, dalla continua ricerca dell’incontro fra estetica e funzionalità e con l’inserimento di numerosi tessuti tecnici.

Gli appassionati di abbigliamento casual amano MASTRUM. Da noi potrete trovare una varia selezione di capi come i maglioni, le felpe e gli iconici jacket ricchi di particolari unici che solo indossandoli potrete realmente scoprire.

E’ questa l’ambiziosa missione di Patagonia, esempio e faro mondiale di impresa responsabile.

Alla base di tutto però c’è l’abbigliamento e quello di Patagonia per onorare la propria filosofia deve rispettare tre punti chiave. Deve essere di qualità per durare nel tempo, facilmente riparabile e riciclabile per poter rinascere sotto altre forme una volta dismesso.

A questo si unisce un costante attivismo per la tutela dell’ambiente che si concretizza nella donazione annuale alla causa dell’1% dei ricavi totali. Senza dimenticare il programma fair trade, che ha come scopo il miglioramento delle condizioni di lavoro degli operai che producono i suoi capi, e a tante altre iniziative finalizzate al miglioramento della vita nel rispetto della natura.

Patagonia ha fatto breccia nel cuore degli amanti dell’abbigliamento casual e ormai il suo iconico logo spopola anche in altri ambienti differenti da quello originale dell’outdoor.

Patagonia è per noi uno dei marchi più importanti e funge da capofila nel nostro reparto “green”, pensiamo che aziende così virtuose vadano supportate e possano migliorare il mondo dell’abbigliamento e non solo.

“Un giornalista francese mi disse un giorno che il marchio Sergio Tacchini è come la Ferrari perché accomuna campioni e tifosi/consumatori sotto lo stesso senso di appartenenza ad una grande famiglia e non ad un puro aspetto commerciale”

Parole del Cavalier Sergio Tacchini,  ex tennista di buon livello e fondatore dell’azienda simbolo di tennis nel Mondo. L’iconica T è stata sul petto di grandissimi di questo sport, per fare tre nomi a caso bastano McEnroe, Sampras e Djokovic, ma dal rettangolo di gioco si è imposta anche come marchio di lifestyle. L’azienda Italiana riveste anche un ruolo speciale nell’ambiente del vintage, con i suoi leggendari tracktop e le polo senza tempo sempre molto ricercati dagli amanti dello sportswear.

In negozio abbiamo riservato uno spazio importante a Sergio Tacchini, pertanto troverete un’ampia e sempre rinnovata selezione dei suoi capi.

Il polo e la moda sono sempre stati legati a doppio filo e l’abbigliamento ispirato dal nobile sport a cavallo si è sempre contraddistinto per la sua sobria eleganza. Us Polo è il marchio ufficiale dell’associazione americana di polo, è presente ovunque nel Mondo ed è un portabandiera dello stile legato a questo sport. I proventi generati dalle vendite di Us Polo contribuiscono a finanziare la crescita dell’associazione e lo sviluppo dello sport negli Stati Uniti e nel mondo.

In negozio proponiamo la linea delle calzature, dal gusto casual e dall’ottimo comfort ottenuto grazie ai materiali interni ed esterni di alta qualità.

Fra tutti i brands che operano in ambito casuals, Weekend Offender è probabilmente la realtà più dinamica, esplicita e sfrontata. Nata come piccolo progetto nel 2004 in una cittadina del Galles, Weekend Offender si è subito diffusa nel panorama sottoculturale dove in poco tempo è diventata una vera e propria icona.

Le sue collezioni pescano a piene mani nel mondo del calcio e del tifo da stadio, della musica, del cinema, della pub culture. I ragazzi stravedono per questo marchio perchè parla la loro stessa lingua, diretta e senza filtri.

Col tipico gusto asciutto Inglese però Weekend Offender si presta benissimo anche per l’ufficio o un’occasione informale. Con addosso un maglioncino, una polo o una camicia Weekend Offender si fa sempre una bella e stilosa figura.

Fondata nel 1991 Volcom è nata nel mondo dello sport freestyle e si occupa principalmente di surf, skateboarding e snowboard grazie all’esperienza maturata dai fondatori in tali sport. Nel corso degli anni ha evoluto il proprio bacino e il suo classico logo a forma di diamante è diventato molto amato anche in ambito street e musicale. Volcom ha da sempre collaborato con molti sportivi, designer e musicisti arrivando anche a fondare una propria etichetta.

Il messaggio di Volcom è positivo, invita alla vita semplice, fatta di sport, aria aperta, natura, serate con gli amici intorno a un fuoco con una chitarra e una birra. Col passare degli anni Volcom sta diventando sempre più attenta al rispetto dell’ambiente e molti dei suoi prodotti sono certificati come eco sostenibili.

Lo zero rappresenta un punto di partenza ideale, perchè simbolo di creatività pura. Da questa filosofia nasce Zero Construction, azienda Italiana specializzata nella produzione del denim. All’interno del mercato si è creata una buonissima reputazione grazie alle sue creazioni di qualità, funzionali e sempre al passo coi tempi. Ad oggi viene esportata in molti Paesi al di fuori dello stivale.

La nostra collaborazione con Zero Construction è ormai decennale e si è creata una cerchia di ammiratori di questa azienda che ai pregi indicati sopra aggiunge anche un rapporto qualità/prezzo con davvero pochi eguali nel mercato. Il consiglio che diamo a tutti in negozio è quello di provarla la prima volta, perchè siamo certi che non si rimane delusi.

“Clothing for gentlemen rebels” è la definizione che danno alle loro produzioni i ragazzi di Dirty Velvet, marchio britannico specializzato in T-shirt e felpe con grafiche ispirate e dal forte messaggio sociale.

Dirty Velvet infatti invita a riflettere sulla nostra società, ma lo fa con buon gusto e uno stile ben definito che ormai caratterizza le realizzazioni.

A questo si unisce la grande attenzione all’ambiente e all’etica sul lavoro, da sempre punto fermo dell’azienda. La loro fabbrica viene controllata ogni due anni per verificare le condizioni di eco sostenibilità, etica aziendale, sicurezza e benessere sul lavoro. Nell’ultimo controllo effettuato a Maggio 2019 è stato assegnato il ranking A. Gli operai ricevono un salario superiore a quello medio inglese. Le loro T-shirt vengono prodotte esclusivamente in cotone organico e le stampe  sono realizzate con inchiostri anche essi organici a base d’acqua che sono rispettosi della natura e risultano anche più morbidi al tatto. Le loro etichette sono in realtà dei sottobicchieri da birra riciclato e questo oltre ad essere buono per l’ambiente farà anche la felicità dei collezionisti.